A Doha con Qatar Airways – alla scoperta dei servizi dell’Aeroporto Internazionale Hamad

Doha è stata un sacco di prime volte. Il primo viaggio extra-europeo del 2017. Il primo volo con Qatar Airways. Il primo volo in Business Class. La mia prima volta in Qatar, ed in generale la mia prima volta nella penisola arabica. Ma anche la prima volta che ho visto il deserto e così tanti grattacieli in così poco spazio.

Ma Doha non è solo una città tutta da scoprire, è anche uno strategico scalo aeroportuale. Perché ve lo dico? Chi viaggia spesso e fa viaggi lunghi, sa che un volo con scalo costa meno di un volo diretto. Di contro, gli scali sono noiosi, stancanti e stressanti, ed è per questo che è bene informarsi un po’ prima su cosa mette a disposizione l’aeroporto dove avremo qualche ora da passare.

Continua a leggere A Doha con Qatar Airways – alla scoperta dei servizi dell’Aeroporto Internazionale Hamad

Share

Ho voglia di un viaggio che mi riempia il cuore

Charles Baudelaire diceva:

I veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre “andiamo!”, e non sanno perché. I loro desideri hanno la forma delle nuvole.

Sento il rumore di un aereo dalla mia finestra, mentre leggo un libro. Immediatamente mi fermo e inizio a pensare a tutti quei posti in cui mi piacerebbe andare, sono tanti e sono tutti lontani da qui.

Continua a leggere Ho voglia di un viaggio che mi riempia il cuore

Share

Idstein – una passeggiata tra storia e natura

Idstein è un piccolo paesino della Germania nella regione dell’Assia, un bell’esempio di architettura tedesca. Se siete alla ricerca di una breve escursione giornaliera nei pressi di Francoforte, dalla quale dista solamente 45 minuti, o Wiesbaden, a solo 20 minuti, Idstein fa veramente al vostro caso!

Questo piccolo borgo non presenta molte “attrazioni di rilievo”: è quel luogo perfetto per una gita fuori porta la domenica pomeriggio, un paesino delizioso e incantevole per una passeggiata dopo pranzo. 

Continua a leggere Idstein – una passeggiata tra storia e natura

Share

Strasburgo – meta ideale per un fine settimana

Strasburgo è una piccola cittadina francese, la principale della regione dell’Alsazia, nota principalmente per il ruolo istituzionale che ricopre in Europa: qui infatti ha sede il Parlamento Europeo, ma è una città che anche dal punto di vista turistico è tutta da scoprire e che, secondo me, merita una visita.

Avete presente quando sui libri di storia studiavate le guerre tra Germania e Francia e ogni volta che vinceva l’uno o l’altro si scambiavano le regioni dell’Alsazia e la Lorena? Ecco, questo mix franco-tedesco si percepisce in questa piccola cittadina tra le stradine dal tipico gusto francese unite alle sue case in tipico stile tedesco.

Continua a leggere Strasburgo – meta ideale per un fine settimana

Share

Francoforte – Dove e cosa mangiare

Chi mi segue su Facebook sa bene che la mia vita è fatta di continui spostamenti, gattini, fumetti, libri e foto di cibo. La food photography sul mio profilo è una dei temi principali. Ammetto che mangiare mi piace, e credo inoltre che sia una parte fondamentale di ogni viaggio: spendo molto tempo in ricerche su internet per capire quali sono i piatti più tipici ed i ristoranti più caratteristici per vivere una esperienza a 360 gradi.

La cucina tedesca, pur non prevedendo così tante portate come la nostra tradizione culinaria, è molto più ricca ed elaborata di quanto si creda, e infatti offre una gran varietà di pietanze che vanno ben oltre il classico stereotipo “Würst & Crauti”. Ogni regione vanta poi una propria tradizione culinaria, e anche nella ultramoderna Francoforte è possibile gustare i piatti tradizionali della sua regione, l’Assia. Dove? In osteria, naturalmente!

Continua a leggere Francoforte – Dove e cosa mangiare

Share

Francoforte – La magia dei mercatini di Natale

Avete presente il Grinch? Il mostro a cui piace distruggere il Natale portando via i giocattoli ai bambini e le decorazioni? Beh, non sono mai arrivata a questi livelli, ma non sono nemmeno una fan del Natale. Sono la classica persona che si ritrova il 24 dicembre a comprare i regali per tutti, nascondendosi dietro la scusa del “non ho avuto tempo”, quella persona che non aiuta mai a preparare l’albero di Natale, tantomeno a mettere i vari addobbi in casa: non apro nemmeno le caselle dell’avvento!

Ma quest’anno non solo l’uscita del nuovo film di Star Wars ha fatto scendere un brivido lungo la mia schiena con l’arrivo di Dicembre, ma anche i mercati20161207_111139ni di Natale di Francoforte mi hanno regalato forti emozioni. Complice forse la lunga attesa per poterli visitare, aver assistito ai preparativi in piazza, aver visto montare le giostre e le casette di legno e dovermene essere andata giusto due giorni prima dell’apertura del mercatino ha fatto crescere in me un vero e proprio hype.

Continua a leggere Francoforte – La magia dei mercatini di Natale

Share

Il lato verde di Francoforte

Oggi voglio parlavi di una città che sto imparando a conoscere e scoprire sempre più: Francoforte sul Meno. Da Marzo dell’anno scorso mi sono trovata a volare spesso verso questa destinazione e inizialmente mi sentivo sperduta, divisa tra quell’essere turista e quel cercare di trovare la quotidianità in una città diversa da Firenze, con l’aggiunta di una lingua dura che non capivo. Ma ad ogni volo mi sentivo meno straniera, imparando a muovermi senza il costante bisogno di Google Maps, riuscendo anche a  “fare l’orecchio” al tedesco e scoprendo angolini e posticini di cui sicuramente vi parlerò.

La prima impressione che lascia Francoforte è quella di una città moderna, fatta di grattacieli altissimi, di uomini in giacca e cravatta, di una città in continuo movimento, non a caso è chiamata la “Mainh20161116_092620attan” (gioco di parole tra Main, il fiume Meno, e Manhattan, cuore finanziario di New York) d’Europa: per questo mi ha stupito scoprirla più verde di quello che sembra.

Infatti la città è ricca di parchi più o meno piccoli, arricchiti di piccoli laghetti, pieni di panchine, alcuni con spazi adibiti ai picnic e alle grigliate all’aperto. Tutti gli spazi verdi sono molto curati e iper-vissuti: ogni giorno si vedono persone fare attività fisica, portare a passeggio il cane, passare qui la pausa pranzo insieme ad un collega, leggere un libro o bere un caffè insieme ad un amico. 

Continua a leggere Il lato verde di Francoforte

Share

#EmptyExperienceOceanografic con Canon

Tutti quanti (o almeno la maggior parte di noi) avranno sicuramente visto il film “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino. Una delle mie scene preferite è quella in cui Jep e Ramona si concedono una passeggiata notturna alla Galleria Nazionale di Arte Antica di Roma, da soli. Credo che questa scena sia ideale per spiegare in modo semplice e diretto l’idea che si cela dietro un “empty”: togliere per arricchire, in modo che il silenzio e le luci soffuse raccontino emozioni più forti delle luci abbaglianti dei riflettori.

 L’idea del movimento digitale #empty, dall’inglese letteralmente “vuoto”, sta proprio nel voler trasporre in immagini da condividere sui social le emozioni che un museo, un teatro, ma in generale un luogo di interesse culturale trasmettono quando vengono spogliati dei loro visitatori, giocando in modo creativo con architetture, opere, e soprattutto con le poche persone che partecipano a questo evento.

L’idea è nata dalla mente del fotografo Dave Krugman, che nel marzo del 2013 organizzò questo evento presso il Metropoltan Museum di New York dopo l’orario di apertura. Il successo fu enorme e il risultato sorprendente: per la prima volta il museo era tornato a essere protagonista, un a vera e propria opera d’arte con la sua esclusività non convenzionale. Da lì il movimento travalicò gli Stati Uniti e sempre più luoghi di interesse culturale in tutto il mondo hanno ospitato instagramers di successo per raccontarsi e farsi scoprire attraverso Instagram a porte chiuse. 

Agli inizi di Ottobre sono volata a Valencia proprio per partecipare all’ #EmptyExperienceOceanografic presso l’Oceanografic di Valencia (su instagram: @Oceanografic_VL) insieme ad altri 11 instagramers di successo europeo.

Continua a leggere #EmptyExperienceOceanografic con Canon

Share