IL PONTE KAPELLBRÜCKE

Svizzera, alla scoperta di Lucerna e Lugano

Questa estate, sono tornata per la terza volta in Svizzera. Ogni volta mi sorprendo di quanto questo paese abbia da offrire, quanto sia bello, come la natura sia in equilibrio con la città e lo stile di vita dei suoi abitanti. 

L’intento di questo viaggio era scoprire il legame tra la Svizzera e l’acqua, come trascorrere delle vacanze più piacevoli e fresche in un paese dove un lago, un fiume o addirittura una fontana non sono mai troppo distanti. Ogni città offre relax, la possibilità di nuotate, divertimento esplorando le città in modo anche sostenibile. La mia meta sono state Lucerna e Lugano

Prima tappa Lucerna

Non è mai complesso o stressante raggiugnere le città in Svizzera, sono tutte comodamente collegate con il treno. Da Milano a Lucerna, la mia prima tappa, il viaggio dura circa 4 ore e mezzo, che trascorrono in relax, scoprendo dal finestrino gli incredibili panorami.

Lucerna è una delle città più belle della Svizzera, e non è difficile capire perchè. Si trova sulle rive del lago dei Quattro Cantoni, circondata dal verde e dalle montagne. Sembra davvero uscita da una cartolina, con i suoi ponti coperti in legno ed il centro medievale storico, con scorci sul lago azzurro che aggiungono una atmosfera da favola.

Attività da fare a lucerna battello

La prima impressione è quella di una città molto piccola, molto curata, una bomboniera con i suoi iconici scorci. Una delle mie attività preferite è sicuramente il giro in battello, in Svizzera è un dovere farne almeno uno, è il modo migliore per scoprire la connessione con l’acqua di questa città. 

Io ho fatto il tour con lo yacht panoramico Saphir, tour di una ora alla scoperta dei bellissimi panorami di uno dei laghi più famosi del mondo: il lago dei Quattro Cantoni. Questo lago deve il suo nome ai quattro storici cantoni forestali: i tre cantoni di origine Uri, Svitto e Untervaldo e il cantone di Lucerna, che costeggiano il lago. Un tempo, il lago era un importante asse di circolazione e al tempo stesso la sola via di commerciale.

A bordo è possibile prendere una audio guida che vi racconterà la storia del lago, le sue peculiarità, e tante curiosità. Ad esempio, è su queste rive che Richard Wagner visse gli anni più felici della sua vita lavorando al suo grande capolavoro “l’Anello dei Nibelunghi”.

Vista della città di Lucerna

Oana surf indoor

Avete mai fatto surf?  La mia primissima esperienza sulla tavola è stata proprio in Svizzera. Oana è una scuola di surf indoor, che mette a disposizione la possibilità di cimentarsi in questo sport. Potevo io, notoriamente non sportiva, non provare? È facile? Per niente!! Sono rimasta colpita dalla velocità e dalla potenza dell’acqua per andare a creare l’onda. Non temente non sarete da soli, c’è un maestro che vi farà una prima introduzione alla tavola, vi insegnerà la posizione da tenere, e entrerà in acqua con voi per darvi tanti consigli e farvi prendere confidenza con le onde. Come è stata la mia esperienza? Ci sono state tante, molte cadute, anche imbarazzanti, ma alla fine sono riuscita a stare in piedi sulle onde ed è stata una grandissima soddisfazione. 

@_ruberry Hai mai fatto surf indoor ? #surf #surfing #surfindoors #CapCut ♬ So Much Happiness – Lux-Inspira

Le fontane di lucerna

Lucerna, lo si nota subito, è una città attraversata dall’acqua. Un tempo paese di pescatori, dedita al commercio, ha sempre usato l’acqua come fonte di nutrimento, come via di trasporto, forza motrice o spazio di riposo. Ancora oggi a Lucerna tutto continua a ruotare intorno all’acqua. Oltre all’acquedotto, che fin dai tempi del medioevo, distribuisce l’acqua nelle varie abitazioni, dispone di una rete di fontane, connesse ad una rete idrica indipendente, con l’acqua che arriva dal lago e dalle montagne circostanti, senza bisogno di corrette e quindi in grado di approvvigionare l’acqua in città anche in caso di emergenza. 

Un tour guidato nella parte moderna e quella più antica, permette di scoprire le sue fontane che sono oltre 200, tutte diverse con una propria storia:  si scopre quella più antica, quella nel punto più alto della città, quella dedicata al carnevale. La maggior parte sono esterne, ma le famiglie più ricche avevano la loro fontana privata all’interno della casa. Per una esperienza da local, consiglio di portare una borraccia e assaggiare l’acqua freschissima delle fontane.

Il ponte Kapellbrücke

Il tour vi porterà a conoscere anche una delle cose più belle e caratteristiche di Lucerna, il Kapellbrücke un ponte coperto di legno che attraversa diagonalmente la Reuss. Costruito nel 1333, è caratterizzato da oltre 100 quadri del XVII dipinti dall’artista locale Hans Heinrich Wägman, che raccontano l’avvincente storia della città e i santi protettori. Vanta il record  di essere il ponte coperto più vecchio d’Europa ed il ponte a travata superstite più antico del mondo.

Accanto al ponte si trova la Wasserturm ottagonale, una torre dell’acqua del XIII secolo alta più di 34 metri, che faceva parte delle fortificazioni della città. Insieme al ponte sono tra le scene più fotografate di tutta la Svizzera. 

Il Kapellbrücke non è l’unico ponte coperto a Lucerna sopravvissuto nel corso dei secoli, troviamo infatti il secondo ponte, lo Spreuerbrücke, costruito nel 1406. Anche questo comprende all’interno pannelli triangolari sotto le travi, dove sono costudisti i 45 dipinti della Dana della Morte, dipinto tra il 1616 e il 1637 dal pittore Caspar Mellinger e dai suoi studenti, che rappresenta il più grande esempio di ciclo Totentanz esistente.

Dove dormire a Lucerna

Per chi cerca un boutique hotel a Lucerna, Villa Maria è il luogo perfetto. Una casa completamente restaurata e arredata con cura. Sei camere di albergo e due suite si trovano a pochi passi dalle sponde del lago, caratterizzate da un fine gusto di design e arte. L’artista Nina  Staehli e il designer Daniel Hunziker hanno studiato intensamente la storia della casa dal 1950 e hanno trasferito le loro scoperte in  un concetto di design contemporaneo.

Da sapere che il check in e il check out sono indipendenti, l’aiuto dello staff è però nel vicino hotel Beau Séjour, 400 metri di distanza, dove si svolge la colazione con una raffinata selezione di specialità regionali.

Dove mangiare 

Il ristorante Mill’Feuille è sicuramente il posto dove vi consiglio di fermarvi a pranzo. Ha una bellissima sala che affaccia sul fiume Reuss, che vi permette di deliziare sia la vista che il palato. L’atmosfera è conviviale e ospitale, grazie al personale molto preparato e cortese. Ideale per provare i piatti di carne tipici di questa zona, come la pancia di maiale o il vitello, ma da non perdere sono anche i piatti di pesce di lago locale. Strepitosa la selezione di birra e vino.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Laura Masi (@ruberry)

Spostarsi da lucerna a lugano

Spostarsi da Lucena a Lugano è comodissimo in treno, il viaggio dura circa due ore. Inoltre grazie allo Swiss Travel Pass non si ha nemmeno l’ansia di fare i biglietti, basta solo recarsi in stazione, rilassarsi e godersi il viaggio.

Lo Swiss Travel Pass è un biglietto unico, che permette di viaggiare per un determinato numero di giorni, in tutto il paese, a bordo di treni, autobus e battelli senza limiti. È molto semplice da usare perché una volta effettuata la prenotazione, verrà rilasciato via email, e si mostra ai controlli quando richiesto. Inoltre permette di accedere a ulteriori sconti sulla maggior parte delle funivie, cabinovie e di accedere gratuitamente in oltre 500 musei.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Laura Masi (@ruberry)

I pedalò vintage rossi 

Una delle attività più amate da fare a Lugano, sopratutto in estate, è il giro con il pedalò sul lago di Lugano. Ammirare dalle acque placide del lago la città con il sole che illumina e riscalda la giornata, è sicuramente una attività rilassante che permette di scoprire la città da un punto di vista diverso. E poi è un attività perfetta per tutti, per i bambini che si divertono e i grandi che tornano un po’ bambini.

Sono tante le proposte di noleggio lungo il lago, io avevo scelto “Noleggio Motoscafi e Pedalò Rivetta” perchè innamorata di quei classici pedalò dall’aspetto vintage rossi, che sembrano delle piccole macchine.

I PEDALÒ VINTAGE ROSSI

Parco Ciani

Lugano è una città che trasmette un incredibile senso di pace e tranquillità, complice il lago e quelle passeggiate la mattina lungo le sue sponde, mentre la città silenziosamente e lentamente si sveglia. 

Se però cercate un ulteriore angolo di relax, a pochi passi dal movimentato centro, si trova il Paco Ciani considerato, a ragione, uno dei parchi più belli della Svizzera. Il parco si affaccia sul lago e vanta una estensione di 63000 metri quadri di superficie, un vero polmone verde dove passeggiare tra alberi secolari, aiuole fiorite, statue e fontane. 

Battello verso morcote

La città di Lugano si affaccia sul lago di Lugano,  un lago fortemente ramificato che estende i suoi rami fino all’Italia e che è circondato da numerosi montagne. Questo lago vanta un aspetto molto selvaggio, caratteristica impressa proprio da questa chiusura tra i monti e i boschi che si spingono fino alle rive. Gli splendidi panorami del lago sono tutti da ammirare con una stupenda gita in battello.

Il battello è anche un mezzo di trasporto per visitare alcuni dei luoghi più interessanti della regione di Lugano che si affacciano sul lago. Da Lugano è infatti molto comodo raggiungere con il battello il paesino di Morcote considerato uno di villaggi più belli della Svizzera. Grazie alle sue stradine, ai sui portici e alle antiche case patrizie, fa parte dei borghi da proteggere. Vanta edifici di interesse architettonico e culturale come la chiesa di Santa Maria del Sasso , il cimitero a terrazze, la scala monumentale e la Torre del Capitano

BATTELLO VERSO MORCOTE

Bally foundation

La Bally Foundation è la fondazione d’arte dell’omonima casa di moda Svizzera, inaugurata nell’aprile 2023 presso la stupenda e suggestiva VIlla Heleneum che, nel silenzio, si affaccia sul lago. Un nuovo punto di riferimento per tutte le persone che vogliono scoprire l’arte contemporanea, una casa per ospitare gli artisti e le opere per essere scoperte e vissute da tutti. La missione della fondazione d’arte è quella di promuovere l’arte e la cultura mettendo in evidenza temi importanti per Bally come l’innovazione, il sostegno alla creatività e l’attenzione ai temi dell’ecologia. La Bally Foundation sosterrà tutte le discipline creative contemporanee, dalla pittura al video alla scultura, la moda, la performance e la ricerca.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Laura Masi (@ruberry)

Dove mangiare

La cucina del cantone Ticino è una cucina molto influenzata da quella Italiana, ed in particolare dalla cucina lombarda. La cucina a Lugano non è da sottovalutare anche per la qualità delle materie prime ed i sapori. I ristoranti da non perdere sono:

  • Agua Lugano: affacciato sul lungolago, sedersi da Agua non è una semplice sosta o una una semplice cena, qui il servizio è parte integrante dell’esperienza del mangiare e bere bene. I prodotti sono di altissima qualità, i sapori unici e squisiti, che cambiano in base alla stagionalità, con una bella attenzione all’impiattamento, avvolti in una atmosfera accogliente e sempre attenta alle esigenze del cliente. 
  • Grotto dei pescatori: i grotti che un tempo erano i frigoriferi naturali dove conservare gli alimenti grazie alla temperatura costante durante tutto l’anno, sono oggi locali all’aperto con tavoli e panche in granito dove mangiare al fresco, tra le fronde degli alberi, i piatti tipici della trazione. Il grotto dei pescatori è uno dei più caratteristici, situato di fronte al Golfo di Lugano sull’unica riva selvaggia del Lago Cereseio. Si raggiunge da Lugano solo tramite barca o motoscafo, ed è una tappa obbligatoria per chi vuole scoprire la vera anima enogastronomia del Ticino.
  • Gabbani: nel centro di Lugano troverete un angolo tipicamente lombardo dove gustare l’enogastronomia in modo non convenzionale. Da Gabbani infatti trovare anche frutta, verdura, formaggi tipici, la prosciutteria, vini e tanto altro. Nato nel 1937 come macelleria di specialità gastronomiche, negli anni ’60 i figli ampliarono l’impresa creando una atmosfera di vivacità e curiosità dove il tessuto urbano e l’impresa familiare rimangono valori fondamentali. Ideale per assaggiare piatti tipici anche estrosi.
  • Lido Riva Caccia: cosa c’è di meglio in estate che godersi un pranzo lungo le rive del lago? Presso la piattaforma del lido di Riva Caccia, a ridosso del lungolago e della città, oltre che a godervi un bellissimo paesaggio potrete mangiare ottimi piatti con prodotti a km0, la qualità è quella di Gabbani. Non è necessario essere clienti del lido, quindi potete andare a pranzo anche se non avete previsto una giornata di relax al lago.
@_ruberry Dove mangiare in #Svizzera. Ristoranri a #Lucerna e #Lugano #inLOVEwithSWITZERLAND #switzerland #exploreswitzerland #IneedSwitzerland #swiss #myswitzerland #svizzera #svizzeraitaliana #svizzeraturismo #hoBISOGNOdiSVIZZERA#SummerInTheCity #INNAMORATIdellaSVIZZERA #luganoregion #MyLucerne #LakeLucerneRegion ♬ Ladida (My Heart Goes Boom) – CRISPIE & ILIRA

Dove dormire 

L’International au Lac è un hotel a gestione familiare dal 1906, che vanta una bellissima ubicazione di fronte al lago, a due passi dal centro storico e vicinissimo a numerosi ristoranti, negozi, locali tipici e dal polo culturale. Questo hotel è uno degli alberghi storici di Lugano e ospita una esposizione sui suoi oltre 100 anni di attività, dove sono conservati tutti gli oggetti che venivano usati per la contabilità, la pulizia, e la gestione dell’hotel. L’UNESCO gli ha conferito la  distinzione onorifica di “Hotel storico con menzione speciale”. Le camere sono molto comode con uno stile vintage ricercato e raffinato, infine presso il lobby-bar si trova un bellissimo balcone panoramico per chi vuole rilassarsi durante la sua permanenza.

@_ruberry Hotel International Au Lac a Lugano #lugano #luganolake #svizzera #svizzeraitaliana #hoBISOGNOdiSVIZZERA#SummerInTheCity #INNAMORATIdellaSVIZZERA #luganoregion #hotel #boutiquehotel #CapCut ♬ So Much Happiness – Lux-Inspira

Ogni volta la Svizzera stupisce per la sua grande proposta culturale, sportiva e gastronomica, quale di queste attività vi ha più incuriosito? Quale città vorreste visitare?

Share

Pubblicato da

TheRuberry

Nata a Firenze e totalmente innamorata della sua città e della sua terra, la Toscana. Laura è una ragazza con tantissimi, forse troppi, interessi, primo tra tutti la fotografia. Le piace viaggiare, scoprire nuovi posti e vivere avventure. Vive il viaggio come una terapia, una terapia per cambiare luogo, cambiare idea, cambiare sguardo, per trovare e ritrovare l’armonia. Viaggiare le fa bene, le permette di conoscere luoghi, persone, imparare lingue, vivere avventure nuove. La fotografia è la sua forma di comunicazione preferita, che le ha dato la soddisfazione di collaborare con grandi marchi: Canon e Samsung nel 2016, Sony e OnePlus nel 2017. Ogni giorno il mondo di Instagram le regala emozioni, grazie a cui è stata menzionata in più articoli come una delle instagramer da seguire. Motivo per cui in molti la conoscono come Ruberry, il suo nick name sui social che ormai è diventato un secondo nome.